scienza_finanze_evidenza

INTRODUZIONE ALLA SCIENZA DELLE FINANZE

Titolo: Introduzione alla Scienza delle finanze
Autore: Antonio Di Majo
Pp.: 354
Prezzo: € 27,50
ISBN: 978-88-8883-222-7

Questo volume intende illustrare agli studenti dei corsi di laurea delle classi economiche, aziendali, giuridiche e politologiche l’approccio economico ai problemi fondamentali della Finanza pubblica, così come è stato elaborato nel corso del tempo principalmente in connessione con l’evoluzione dei sistemi capitalisti.

Il forte radicamento degli interessi che concorrono alle scelte economiche collettive nelle mutevoli realtà politico-sociali ci fa ritenere che nella Scienza delle finanze sia necessario evitare approcci dogmatici. Per questa ragione, si privilegia una visione che attribuisce rilievo preminente ai problemi e, solo come conseguenza, ai modelli sviluppati nel tempo per affrontarli.

La realtà economica, politica e sociale è in continua evoluzione e le analisi economico-pubbliche debbono fare i conti con mutazioni che rendono poco rassicuranti gli ancoraggi ai modelli consolidati. Ciò non significa che le diverse metodologie non abbiano condotto ad alcuni risultati, i quali, essendo sufficientemente condivisi, costituiscono la base comune di molti manuali.


L’ampiezza dei temi trattati dalla Scienza delle finanze, però, va decisamente al di là del contenuto di questo volume, che mira a fornire un utile supporto per la preparazione di base degli studenti. La nostra scelta, perciò, è stata quella di selezionare gli argomenti della Scienza delle finanze che riteniamo imprescindibili e che costituiscono il punto di partenza per ulteriori approfondimenti.
La possibilità di corsi avanzati di Finanza pubblica all’interno delle lauree magistrali può consentire, infatti, di completare significativamente questa preparazione. Ad esempio, rimandiamo a insegnamenti successivi – che auspichiamo gli studenti frequentino – gli aspetti macroeconomici della Finanza pubblica, a partire da quelli concernenti il debito pubblico.

Lo studioso di Scienza delle finanze comprenderà che non esistono ricette e soluzioni valide a priori. L’architettura delle regole giuridiche e politiche che sovraintendono ai meccanismi decisionali in materia di impiego di risorse pubbliche riflette quei principi e quei valori che prevalgono nella collettività in un determinato momento storico. L’evoluzione di quest’architettura, pertanto, mostra come la collettività abbia reagito di volta in volta nei mutati contesti economico-sociali e, soprattutto, quali scelte essa abbia effettuato di fronte a tali cambiamenti e in base a quali priorità.
L’obiettivo del manuale, allora, sarà quello di far comprendere come solo un accurato studio delle variabili sociali, economiche e istituzionali, caratterizzanti ciascun momento storico, sia in grado di fornire un quadro reale del ruolo svolto dalle istituzioni pubbliche nel corso del tempo, mettendone in luce le caratteristiche e le criticità.

GLI AUTORI

Antonio Di Majo è professore ordinario di Scienza delle Finanze nella Facoltà di Economia “Federico Caffè” dell’Università degli Studi di Roma Tre. Tra le sue pubblicazioni, Elementi di Scienza delle Finanze, con Antonio Pedone (La Nuova Italia, ‘85), Le Politiche di Privatizzazione in Italia (Il Mulino, ‘89), Autonomia tributaria e federalismo fiscale con Maurizio Ricca (Formez, 2005).